3.2.16

Valentine's Day: 10 stylish gifts for her

Valentine's Day: 10 gifts for her    1.Pedrali lamp   2.Maia Ming Designs heart vase   3.Vitra tray   4.Fine&Candy candle   5.James Harrison sofa  |  6.Shorouk necklace   7.Johnnieloves Rosie necklace   8.Pandora ring   9.Asos earrings   10.Oblik Atelier bracelet

Bistrattato ma pur sempre atteso, il giorno più romantico dell’anno è alle porte, accompagnato da idee regalo speciali, dalle forme iconiche e concept dedicati. Tra le tante variazioni sul tema che i brand di ogni comparto del lifestyle mettono in campo ogni San Valentino, non è difficile intuire quali oggetti competano maggiormente per il podio nelle wishlist femminili. Primi fra tutti, i gioielli, che tra bagliori, brillanti e dettagli preziosi, si insinuano sempre e comunque nel decalogo dei desideri delle anime più inguaribilmente sentimentali.
 Dal diktat che vede protagonista il famigerato “scintillio” non c’è scampo: dagli intramontabili anelli alle collane a charms luccicanti, passando attraverso i modelli statement dal gusto decisamente glam, giungendo ai bracciali componibili e agli orecchini più svariati, come punti luce o earcuff, tutta la simbologia legata ai love affairs è scomodata per essere indossata come pegno d’amore.
Non sottovalutiamo però i particolari: la sorpresa è ancor più gustosa se inaspettata, motivo in più per non concentrarsi solo sul contenuto ma anche sulle modalità di consegna al destinatario. Perché allora non provare con spedizioni online per stupire il partner ovunque si trovi?

Personalizzare tuttavia il regalo di San Valentino, implica non solo puntare a occhi chiusi su bijoux o articoli preziosi in quanto molto quotati, ma anche assecondare le preferenze di chi riceverà il pensiero. Saranno allora ideali anche elementi di design per completare il proprio nido d’amore comune, o piccoli complementi rivolti agli appassionati del genere, reinterpretati ad hoc per l’occasione.

Quale inserireste nella lista dei desideri?

1.2.16

Winter look: jacquard, leather and fur coat

Winter look: jacquard, leather and fur coat

Nell'immaginario collettivo l'inverno risulta una stagione cupa in cui i colori si smorzano e il grigiore prende il sopravvento, anche nell'abbigliamento. In parte e in effetti, spesso accade di impigrirsi e ripiegare sui soliti neutri che tanto ci coccolano e delimitano la cosiddetta comfort-zone. 
Non dimentichiamo però, che senza rompere l'equilibrio con l'ambiente circostante indossando tonalità troppo accese, possiamo serenamente optare, anche nel periodo invernale, per quelle palette vibranti e intense che spaziano dal viola al burgundy, dal verde bottiglia al blu petrolio o bluette, intervallate dai più tenui panna ed ecrù.
Illuminare l'incarnato e il proprio colore di capelli e occhi anche quando il cielo non è alleato, non passa infatti necessariamente attraverso tinte vivaci e virtuosismi fuori dall'ordinario, anzi, diventa possibile anche e soprattutto tramite materiali e tessuti. I veri fautori di una resa estetica coi fiocchi sono loro: jacquard iridescente ed ecopelle, fili di lurex ed ecopellicce bicolor, di grande tendenza e assolutamente evergreen. Provare per credere?

In our imagination Winter is the season with dark colors, in which the greyness takes over, even in clothing. In part and in fact, it often happens to be lazy and fall back on the usual neutral shades that define the so-called comfort zone.
Don't forget, however, that without upsetting the balance with the surrounding environment wearing too bright colors, we can confidently choose, even in winter, the vibrant and intense ones, such as the purple and burgundy, bottle green or petrol blue, interspersed by more subdued cream and ecru.
Brighten the complexion and the color of their hair and eyes even when the sky is not an ally, not necessarily passes through bright colors, indeed, become possible through special materials and fabrics. The real proponents of aesthetic slap aret them: iridescent jacquard and leather, lurex threads and bicolor fur coat.. The proof of the pudding is in the eating!

28.1.16

From Street Style to trends: the 2016 must have

From the Street Style to the trends: the 2016 must have

L'eclettismo è da sempre, o quasi, la pronta risposta dello street style internazionale in tema di tendenze moda. Lui le plasma, lui detta legge e insegna. Non c'è una regola ben precisa nella jungla degli abbinamenti "da strada", se non proprio quella di non avere regole. 
Controsenso o assioma sensato, volenti o nolenti, questo è sintomo della piega che sta prendendo il fashion system, secondo cui l'atteggiamento nei suoi confronti è ormai, e definitivamente, passato da top-down a bottom-up, e questo lo sottolinea anche il cool hunting. La moda non è più (solo) scienza infusa dalle passerelle blasonate ai comuni mortali consumatori, anzi: anno dopo anno, le icone si scatenano trovando terreno fertile nelle vie delle capitali dello stile, rincorse dai magazine e paparazzate da fotografi e appassionati che altro non attendono che le fatidiche fashion week
Tra i tanti scenari strambi o grotteschi, la guerrilla modaiola ci regala anche vere e proprie chicche da cui trarre ispirazione e da riproporre nel proprio piccolo.    

Eclecticism is always, or almost, the prompt response of the international street style in terms of fashion trends. It teaches. There is no rule in the jungle made of street combinations, except that not having rules.
Fashion is no longer (only) infused knowledge from the emblazoned catwalks to mere mortals consumers, indeed: year after year, the icons are unleashed finding fertile ground in the streets of the capital of style, chased by paparazzi and magazines.
Among many scenarios, weird or grotesque, the fashionable guerrilla also gives us true gems of inspiration to reproduce in own own.

18.1.16

Office Style: the perfect accessories

Office style: the perfect accessories  1.Fendi loafers  2.Balenciaga tote bag  3.Francesco Russo heels  4.Mark Cross crossbody bag  5.Chloè loafers  6.Smythson wallet  7.Dolce&Gabbana i-phone cover  8.L'Autre Chose boots  9.Marc Jacobs tablet case

Scegliere l’abito giusto per le occasioni formali, spesso relative all’ambito professionale, non è un compito semplice, anzi. Pur conservando con cura e mantenendo fisso quel capo o accessorio feticcio che riteniamo essere fondamentale per la buona riuscita di un appuntamento lavorativo, ecco che la ricerca del contorno, ovvero dell’outfit e gli elementi in aggiunta che gli orbitano attorno, si trasforma in una tragicomica e spasmodica questione.
Mantenere ad esempio la propria personalità vestendo panni più eleganti e adatti ad un contesto business, anche quando la nostra indole freme per andare nel verso opposto, è ancora un mistero irrisolto, complice l’ansia da prestazione e i dress code convenzionali, ormai assodati e imposti in alcuni specifici settori, primo fra tutti quello giuridico. 
Se allora sbizzarrirsi con colori shocking, tessuti elaborati, fantasie eclettiche e abiti dal taglio attuale pare ancora tabù e pratica non sdoganabile, quantomeno a breve termine, a correrci in soccorso sono proprio gli accessori, croce e delizia di ogni fashion addict che si rispetti. L’occorrente per creare un look secondo i diktat, che includa camicie evergreen e pantaloni maschili, longuette e bluse o completi rigorosi, vede quindi l’entrata in scena di must modaioli che permettano al nostro lato più estroso e caratteristico di esprimersi, perché no anche sul lavoro.

Borse ampie e di tendenza, dalle shopper alle bowling in versione classy, ma anche tracolle rinnovate a bandoliera, maxi secchielli in pelle e i classici bauletti con manici, si fanno largo tra le proposte opzionabili per trascorrere al meglio le giornate più o meno routinarie tra udienze, traduzioni legali e incontri fuori sede. Altrettanto vale per le tanto amate scarpe, dalle lace-up ai tacchi midi più trendy, ma anche ankle boots e décolleté effetto fake snake su cui puntare i riflettori.
Uscire allora dagli schemi rigidi della professionalità azzardando piccoli peccati di stile è concesso e promosso a pieni voti, e questo gli stilisti lo sanno bene, anche in materia di piccola pelletteria e accessori per i nostri oggetti tecno inseparabili. Da Martin Margiela a Fendi, da Stella McCartney a Dolce&Gabbana, le potenzialità stilistiche di cover per tablet, porta documenti e biglietti da visita sono esplorate fino all’ultimo lembo e non hanno più segreti. Anche i più canonici e forzati abbinamenti non hanno perciò più nulla da temere in quanto sempre provvisti di un tocco stylish fondamentale e personalizzato anche nei minimi particolari.

12.1.16

Winter look: maxi coat, fringes and lace-up shoes

Winter 2016 look: maxi coat, fringes and lace-up shoes

Il ritorno ai neutri è una questione che non lascia indifferente il mondo fashion degli ultimi tempi. 
Abituati ai colori caldi degli anni 70 tornati in voga di recente e abbagliati da tendenze tanto succulente quanto passeggere, il passo indietro verso un confortevole e senza tempo black&white è necessario senza troppi indugi, tenendo bene a mente anche il famigerato proverbio less is more per creare un'accoppiata perfetta, almeno secondo lo street style internazionale.
La contemporaneità vuole intensità e drammaticità anche nella moda, ed eccola allora servita su un piatto d'argento, o meglio, in un look pienamente invernale su un paio di cosiddette lace-up shoes, abbinate a un irrinunciabile maglione vintage, un maxi coat da taglio maschile in cui avvolgersi avidamente, una manciata di frange e un paio di jeans embellished

The return to neutral is the issue that does not leave indifferent the fashion world in recent times. Get used to the warm colors of the 70s and overshadowed by trends such succulent as passing, going back to a comfortable and timeless black&white is necessary. 
Contemporaneity wants intensity and drama even in fashion, so here it is served immediately, with a couple of lace-up shoes, combined with an essential vintage sweater, a maxi coat which avidly wrapping into, a handful of fringes and embellished jeans.