Models:...people or mannequins without a soul?...







Vogliamo veramente vedere dei manichini sfilare in passerella?
Ieri sera, la puntata di Matrix cominciava con un video di presentazione di Isabelle Caro, che tutti ricordiamo per essere morta a 28 anni di anoressia, fotografata da Oliviero Toscani per una campagna pubblicitaria di No-Lita. Alcuni ospiti della serata, e ci tengo come al solito a puntualizzare "seconda serata!", (perchè non sia mai che la gente capisca troppe cose) lo stesso Oliviero Toscani, una ex ragazza anoressica Bianca, un'incredula Rossella Brescia, arianna David ex anoressica ed ex miss Italia e la Dott.ssa in disturbi alimentari Laura Bellodi. 
Nei ricordi del fotografo di moda Toscani, c'è una ragazza malata e non una modella.Isabelle venne scelta tra tante ragazze anoressiche proprio allo scopo della campagna per il brand. L'artista non si sente in colpa per aver aderito all'iniziativa shock, dopotutto non è la fotografia che produce la tragedia, ma la fotografia immortala la tragica realtà. Non si spiega come mai negli anni 60-80 le donne erano piacevolmente sensuali e burrose mentre ora c'è un vero degrado fisico di chi sfila in passerella. Perchè i vestiti stanno bene solo su corpi inesistenti, è la risposta, la sua risposta. "Mi sono detto: qui c'è qualcosa che non funziona. E lì sì, mi sono sentito in colpa, per essere complice in questa collaborazione con la moda e i media che vogliono ragazze magre sempre di più." Isabelle si faceva tatuare le lentiggini e si era rifatta il naso per averlo più piccolo. Era quello il suo scopo, essere piccola, per sempre. Non voleva crescere o forse era sua madre che non lo voleva.Rinnegata dai primi casting per modelle perchè ancora non così magra. Tenuta sotto iperprotezione costante, dice in un incontro con Oliviero:"..avevo una gran paura di crescere."

La presente Bianca parla della sua esperienza, che però non è del tutto passata, ritorna, è sempre dietro l'angolo."E' una forma di egoismo, di presunzione, non avevo nessuna ambizione, mi sentivo vuota dentro ed è una bella sensazione quando riesci a controllare il tuo corpo, perchè del resto de mondo non puoi controllare nulla. Poi ti arrabbi con te stesso perchè senti che riesci a lasciare la malattia". Mi viene da pensare: è mai possibile che dentro una malattia ci si possa sguazzare tristemente felici sentendosi protetti a tutti i costi?Allora la malattia diventa una bambagia, un deterrente per non pensare ad altri problemi, per sentirsi parte di qualcosa quando al di fuori non si è parte di nulla.
Ed è proprio questo il punto: una moda così non è salute, eppure una buona fetta dell'economia italiana e mondiale deriva dal mercato della moda. Se è vero che le taglie 32-38 non esistono ormai più, perchè in passerella continuiamo a vederle?la risposta più logica verte sul fatto che gli stilisti vogliono far risaltare l'abito e non la bellezza delle modelle, riducendole perciò a semplici manichini. Voi ricordate qualche nome, anche solo uno delle modelle che hanno sfilato recentemente?Io personalmente no. E il fatto raccapricciante è proprio questo. La moda sta mettendo in secondo piano il benessere e la persona fisica che indossa i capi, privilegiando solo la fattezza dell'abito, del tessuto, dell'involucro che si posa bene solo su un corpo inesistente, come dice anche Toscani.

Quando ci voltiamo a guardare una donna, raramente parliamo della sua bellezza ma ci concentriamo sulle scarpe, "che vorremmo", o sulla pelliccia"un must di stagione", o sulla sua handbag nuova di zecca che "invidiamo perchè il nostro budget non ce lo consente".
Perchè dal calendario della scorsa settimana della moda è stato snobbato lo show di Elena Mirò che vedeva sfilare donne vere in taglia 44-46?



L'anoressia non sarà nata con la moda, ma è anche vero che esiste un canone mediatizzato. La ricerca della perfezione non deve ricadere nella malattia. Ma soprattutto è necessario incrementare il mercato dell'amore contro quello del dimagrimento.

Ci dobbiamo ritenere un pò complici anche noi che sosteniamo gli stilisti comprandone i capi?
What do you think about it?


Sabrina T.




Sabrina T.

Italian fashion and design lover, globe trotter and web editor full time. Leave me your feedback and keep in touch!

34 commenti:

  1. Hellooo! thanks for your comment!
    I also liked your blog!
    OK, I follow you and you follow me! :))

    RispondiElimina
  2. Those models on the last two pictures look much healthier!
    x

    RispondiElimina
  3. Non credo ci si possa ritenere "complici" di questo degrado - la campagna shock di Toscani colpì anche me a suo tempo , fino ad allora avevo ignorato quanto fosse diffuso il problema anoressia nel mondo della moda . Non si può che apprezzare chiudnque se ne interessi , anche nel suo piccolo , come hai fatto tu.

    RispondiElimina
  4. The models in the last 2 photos look alot healthier and the clothes look just as good on them :) I think the fashion industry is changing, a few magazines such at 'Look' UK feature curvy models in every issue :)

    Love, Vanilla

    http://vanillaheartsstyle.blogspot.com/

    http://vanillaheartsstyle.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Thanks for the comment on my blog!
    The pictures you're showing here, I think it'll be a problem to discuss forever.


    xx

    RispondiElimina
  6. davvero bello questo post, e soprattutto molto vero.
    hai uno stile proprio interessante!
    Passa a trovarmi :)
    http://guardrobe.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. the last two photos are definitely better! the clothes look way better too!

    RispondiElimina
  8. Forse 46 è un pò troppo magari andrebbe bene se sfilassero ragazze tra una 42 e 44....
    Grazie per essere passata da me.
    Si sn d'accordo per seguirci a vicenda!
    Bacio
    http://missroxygiuliano.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. anche io ieri ho seguito la puntata di matrix con molto interesse ma anche molto orrore... mi sono accorta ancora di più di quanto possa influire sulle ragazzine tutta questa smania di presentare in passerella modelle a dir poco invisibili! a cosa ci porterà tutto questo?? stanno solo distruggendo la vera bellezza femminile che va ben oltre una taglia 36-38!
    seguirò il tuo blog perchè mi piace molto!

    se ti va passa nel mio! :)

    RispondiElimina
  10. Penso che le persone che impiegano mesi per creare collezioni, studiare ogni minimo dettaglio di queste, si sentano un tantino seccati nel vedere una modella che attira attenzione su se stessa rispetto che sull'abito.
    Meg
    http://megarasfashionsketchbook.blogspot.com/

    RispondiElimina
  11. queste immagini parlano da sole, bisognerebbe fermarsi a pensare a tutto questo.
    Mi ha colpito moltissimo la prima foto..non capisco (e non voglio farlo) come si faccia ad arrivare a tanto...

    RispondiElimina
  12. Ti stimo tantissimo per quello che hai scritto...sei davvero una con il cervello!!
    Per qualsiasi info(chiacchierata inclusa xD) passa da me :)
    un bacione
    www.loverofbeauty.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. It's so sad that women starve themselves to death just because they want to be as thin as possible.
    The last two pictures are so much better, healthier models make clothes look much more lovely, too.

    RispondiElimina
  14. Nice post ;D

    Love your blog!

    I'm following you now. Follow me back? http://fashion-way-of-life.blogspot.com/

    xoxo F.

    RispondiElimina
  15. Bellissimo post, complimenti davvero!!!
    forse in un certo qual modo è normale che vedendo sfilare una modella ci si concentri più su quanto indossa che su di lei...così come di un pittore si guarda il quadro e poco la cornice ?? sono d'accordo con te: è triste, molto triste...ma è davvero colpa degli stilisti secondo voi? o è forse un loop in cui entrano senza saperne più uscire, senza sentirsi mai magre abbastanza, più per lo specchio che per chi le paga?

    RispondiElimina
  16. per Meg: indubbiamente lo stilista avrà i suoi buoni motivi di voler far risaltare maggiormente il capo e non la modella ma penso che questo non giustifichi la scelta di modelle "manichino" scheletriche a cui per forza stanno bene tutti i capi, perchè non hanno curve da adattare...non sarebbe meglio invece adattare i capi alle curve e non viceversa?

    per G:ti ringrazio, felice che ti sia piaciuto, secondo me centra sia lo stilista che sceglie la modella sia l'ambiente in cui una donna cresce e sentendosi respinta per una curva di troppo prende questa decisione, che da quanto affermano i medici è pure una disposizione genetica.

    RispondiElimina
  17. hi darling! follow you too! I love your style!
    It's kindda sad tho..those models starving themselves untill they look like skeletons..:(

    RispondiElimina
  18. Bellissimo post...brava!!!forse è scontato dirlo,ma io amo seguire i Blog proprio perchè ci sono foto di ragazze "normali".....l'Anoressia è una malattia,e l'eccessiva magrezza è anche brutta da guardare....Un bacio

    RispondiElimina
  19. x The Vogue Advisor: grazie!! e la penso proprio come te: il nostro corpo, intendo di noi blogger, o più semplicemente ragazze normali che interpretano una moda per i propri gusti, non è condizionate, da questa industria che ci vorrebbe tutte magre!a presto!:)

    RispondiElimina
  20. This story is so sad and when I heard about it, I felt really upset that she died of anorexia! It's such a big problem and unfortunately connected with fashion. But I have always believed that you should always take responsibility for your body and knows what's right for you instead of blaming the industry. There are a lot of healthy models and most of them are teenage girls who are tall and thin. I don't think Chanel Iman or Anja Rubik is anorexic at all. They're just naturally look that way. But I think that fashion should know the difference between girls who are anorexic and who are not. xoxoxxoo

    RispondiElimina
  21. come in tutto dovrebbe esserci la giusta misura.. la cosa principale della moda ovviamente sono gli abiti e determinati canoni estetici, non voglio sembrare cattiva ma su una taglia 46 un vestito ovviamente prende delle forme differenti(non per forza brutte eh), questo però non vuol dire che la taglia giusta sia la 36.. come in qualsiasi cosa ci vuole la giusta via di mezzo!

    grazie per il tuo commento! ti seguo anche io!

    RispondiElimina
  22. Bellissimo post, sono d'accordo.
    Ho notato anch'io la spersonalizzazione delle modelle... é triste perchè i vestiti non dovrebbero essere belli quanto soprattutto farci sentire belle.
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. hi lovely, thanks for the comment! im following you now <3 this was an interesting post. its so sad to hear about beautiful women battling anorexia. my heart goes out to each and everyone of them and i hope we overcome this horrible disease. xoxo

    RispondiElimina
  24. Anche io ho visto la puntata e ti dirò sono rimasto sconvolto da Arianna David che sicuramente non è del tutto uscita dalla malattia.Ha tenuto a precisare che in alcuni giorni le capita ancora di mangiare solo un'insalata nonostante debba fare sport.Io da ex nuotatore agonistico non posso minimamente immaginare che si possa fare attività sportiva senza mangiare. Tanto è vero che da quando ho ripreso l'attività a livello amatoriale la fame mi è aumentata esponenzialmente proprio per il bisogno di energia. Per quanto riguarda le passerelle, penso che la taglia 42 sia un buon compromesso. Mentre il problema della scelta delle modelle credo dipenda dalla personalità: alcune riescono ad interpretare gli abiti, altre sono solo grucce ambulanti. E' quindi inevitabile che molti stilisti, probabilmente insicuri delle proprie creazioni, preferiscono far posare dei manichini ambulanti che si limitino a mostrare l'abito, piuttosto che una modella prorompente che riesca a farlo vivere e parlare con la sua personalità. Da qui la grande richiesta di anoressiche!

    RispondiElimina
  25. mi fanno impressione quelle modelle sono scheletriche!!! secondo me la taglia giusta si aggira tra la 40-44, poi dipende anche dalla statura..

    Elle

    http://redischic.blogspot.com/

    RispondiElimina
  26. it's terrible what happened to caro, but it's just so difficult to change peoples perspectives when it's inside one's mind.

    http://itscohen.blogspot.com/

    RispondiElimina
  27. Great blog , I love it

    Adam,


    http://fashionispartofme.blogspot.com

    RispondiElimina
  28. Hai toccato un tema molto delicato.
    Di certo gli estremi non vanno mai bene

    RispondiElimina
  29. I really like that you posted this - anorexia/body image issues is such a sad thing, when society tells women that "ideal" beauty is being impossibly skinny. Its inspiring to see the "real women" used!

    RispondiElimina
  30. i know how sad that there's so many super skinny girls in the modelling business - __-"
    i wish the ideal body was women with curves !

    RispondiElimina
  31. hi
    thanks for comment ;)
    I believe they are young girls that sold their soul...they do everything to get in top...and to compete with the other girls and somewhere bettewn insanity, flash lights, drugs, strong fashion world competion they are lost in that world :(

    RispondiElimina
  32. yikes!

    Thanks so much for your comment, check out my new post if you like : )

    www.baublesandbangles.blogspot.com

    www.rosivintage.etsy.com

    -Stephanie

    RispondiElimina
  33. So good post! They're too thin! Ok I follow you! Kisses:)

    RispondiElimina
  34. what an interesting post!! love it!!
    and thank you for your lovely comment! <3<3 your blog!


    www.clapanda.blogspot.com

    RispondiElimina

Instagram